Ora che siamo agli sgoccioli, ora che il grosso è stato fatto e CasArché è quasi pronta a essere abitata, ci fermiamo un attimo e ci voltiamo indietro. Ripercorriamo tutta la strada percorsa per arrivare fin qui e sorridiamo, perché ci rendiamo conto che Arché non ha mai camminato da sola. A sostenerci, ad aiutarci quotidianamente, a rendere tutto più semplice c’è stata la cooperazione e l’entusiasmo di moltissime aziende, pronte a sposare la causa per la quale CasArché nasce con enormi sconti sui materiali o, addirittura, con grandi regali.

Potremmo a questo punto raccontarvi tantissime storie che vi dimostrerebbero perché il lavoro nel cantiere ci ha fatto brillare gli occhi. Sarebbero storie di collaborazione, di volontariato, di unione. Storie che meritano il nostro ringraziamento.

grazieE quindi eccoci a ringraziare UniCredit, che ha contribuito agli acquisti e alla costruzione dell’edificio, grazie a Fondazione Cariplo e a Fondazione Banca del Monte di Lombardia per la ristrutturazione, grazie a Mapei per la generosa donazione dei loro materiali, grazie a Enel per il contributo agli acquisti, per alcuni arredi e corredi, a Fir Italia e a Ideal Standard per la donazione di materiali per la ristrutturazione. Grazie a Tigros che, con concorsi e coinvolgimento dei clienti, è riuscita a regalarci un grosso aiuto. Grazie a Mondelez International per averci donato i premi da concorso non ritirati, a Cascina Biblioteca per il contributo alla realizzazione del giardino, a Dome Design e a Ikea per parte dell’arredamento e a Kiabi per partnership e volontariato aziendale.

Grazie anche a tutte le aziende che ci hanno proposto una scontistica speciale, come Vogue Ceramica, Lea Ceramiche, Beghelli, Kaldewei e Ponte Giulio, e che hanno quindi agevolato di molto il nostro lavoro, aiutandoci a risparmiare cifre che, altrimenti, sarebbero state molto onerose.

Ma ora un pensiero grato va agli operai dell’impresa edile che ha sostenuto i lavori di costruzione e rinnovo dell’edificio. Han dimostrato un entusiasmo esemplare, una professionalità e una grinta indiscutibili. Sono stati loro la ciliegina sulla torta del team di lavoro, come ci ha detto Chiara, uno dei nostri architetti, che ringraziamo di cuore per l’impegno che, insieme a tutto lo studio 23bassi, ha posto sull’intero progetto di CasArché.

E voi che ci seguite e sostenete da casa non siete da meno. Quindi grazie anche a voi, che con le vostre donazioni ci state supportando, a voi che leggete queste righe e desiderate tanto quanto noi il bene delle mamme e dei bambini che stanno vivendo periodi di difficoltà.

Potremmo non smettere mai di dire grazie. E questo ci riempie di felicità.