Missione Sogni Onlus ha realizzato l’orto di CasArché; saranno proprio le mamme e i bambini della casa a prendersene cura e a coltivarlo.

Nell’incontro tra padre Giuseppe e Antonella Camerana, presidente di Missione Sogni, ha preso vita l’idea di creare un orto per le mamme e i bambini di Arché.

Missione Sogni Onlus è nata nel 2003 con lo scopo di esaudire gratuitamente i desideri di bambini e ragazzi trai 5 e 15 anni affetti da gravi malattie o disabili. Attualmente è impegnata nella gestione del progetto “Orto dei Sogni” con l’organizzazione di orti terapeutici presenti presso le pediatrie dei maggiori ospedali milanesi. La Onlus non aveva mai pensato di rivolgersi a mamme e bambini che vivono una situazione di disagio, ma Antonella racconta:

“Per me è stato emozionante entrare per la prima volta in una casa di accoglienza per mamme in difficoltà e pensare che, grazie al nostro orto, i bambini avrebbero potuto mangiare le verdure e la frutta coltivate dalle loro manine. Per Missione Sogni questo orto rappresenta l’occasione per raggiungere altri beneficiari dei nostri progetti, non solo i bambini malati ma, più in generale, chi ha bisogno di aiuto come le mamme accolte in CasArché”.

Ma perché proprio un orto in una casa di accoglienza?

“Le mamme e i bambini ospiti di CasArché arrivano da situazioni difficili e da percorsi spesso travagliati – ha detto padre Giuseppe – badare insieme ad un orto è un’occasione, per loro, di occuparsi di qualcosa insieme. Far maturare i semi, vedere i germogli, cogliere la frutta e la verdura, dà gratificazione, è un lavoro che richiede cura, pazienza e passione, e rappresenta simbolicamente una metafora della vita: amare, rispettare, maturare insieme”.

L’orto è destinato alle mamme e i bambini delle due comunità di Arché, ma potrà anche essere visitato dalle famiglie del quartiere. L’idea ultima è, infatti, quella di coinvolgere scuole e famiglie perché l’orto possa diventare luogo di incontro, svago e apprendimento.