Ce l’abbiamo fatta! Finalmente sabato 1 ottobre si è svolta l’inaugurazione di CasArché trovandoci tutti qui, in via Lessona 70, per un’intera giornata di festeggiamenti.

Gli interventi della mattinata: Toia, Manfredi e SalaAlle dieci del mattino tutto era pronto ed eravamo più di 300! Dopo un caffè e qualche dolcetto, procurati da Cibario, ci siamo subito calati nel pieno della giornata, iniziando con gli interventi dei nostri ospiti d’onore: il sindaco di Milano Beppe Sala, il sindaco di Novate Milanese Lorenzo Guzzeloni, l’eurodeputata Patrizia Toia e il magistrato Aldo Manfredi. Interventi emozionati per i risultati ottenuti e per l’impegno profuso per questo “luogo di bene comune, simbolo di una Milano solidale”, per citare padre Giuseppe.

E dopo la discussione? subito a tagliare il nastro! Il sindaco Beppe Sala, forbici alla mano, ha inaugurato CasArché al fianco del sindaco Guzzeloni, dell’europarlamentare Patrizia Toia e di padre Giuseppe. Hanno seguito la benedizione del vescovo Erminio De Scalzi e la visita alla casa da parte di tutti gli ospiti.

_DSC1517

I quadretti (in arte tonki) affissati all’ingresso facevano bella mostra di sé, riportando i nomi delle aziende e degli amici che han sostenuto questo progetto, e hanno preceduto l’entrata nella comunità che ospiterà mamme e bambini, sfoggiando i colori che collaborano a renderla speciale.

E poi siamo scesi tutti al pian terreno, dove ci sono la sala giochi e la mensa, con una cucina enorme e tanti tavolini per mangiare assieme.

Dopo la visita all’interno della casa, siamo tornati in giardino a gustarci l’ottimo banchetto offerto da Pellegrini S.p.A..

Ma la giornata non è finita qui, anzi, siamo solo a metà! Ci avete accompagnati in tantissimi anche nei festeggiamenti pomeridiani, quando abbiamo inaugurato la sala polivalente dedicata a Franco Bomprezzi, insieme all’assessore Pierfrancesco Majorino e a Marco Bomprezzi, fratello di Franco.

E poi? Poi siamo rimasti nella sala, avete preso posto e ci siamo immersi tutti insieme nella presentazione del libro “L’ombrellino rosso”, della nostra storica volontaria Augusta Mamoli, presente con noi a raccontare la sua esperienza, insieme a Monica Weisz, altra volontaria della prima ora di Arché. Qui sotto potete ascoltare l’intero audio della presentazione del libro:

Un ringraziamento speciale va all’attrice Lucia Vasini, che ha saputo interpretare alcuni pezzi del nuovo quaderno di Arché nel migliore dei modi, suscitandoci quell’emozione delicata che colpisce ogni volta che viene raccontata una storia densa di sentimenti e sensazioni.

casarche3

L’intero evento non poteva che terminare nel migliore dei modi, con il magnifico concerto dell’Orchestra dei Popoli, che ci ha regalato un’ora di allegria al termine di un’indimenticabile giornata di festeggiamenti.

E quando pensavamo che ormai la giornata fosse giunta al termine, una nuova sorpresa è stata fatta a padre Giuseppe: un pacchetto di ostie, realizzato da alcuni detenuti del carcere di Opera, è arrivato in CasArché, assieme a questo biglietto:

bigliettino

Grazie quindi a tutti quanti, agli operatori, ai volontari che hanno aiutato l’organizzazione dell’evento, agli ospiti per essere venuti a trovarci in un giorno tanto speciale. Grazie agli amici di Arché, ai sostenitori, alle aziende, a tutti voi che siete accorsi numerosissimi a farci compagnia e a inaugurare la nostra nuova casa. Ci vediamo presto!