Il Natale è alle porte di CasArché!

Ai colori dei muri, delle stanze e dei corridoi della nostra nuova comunità di Quarto Oggiaro, si affiancano quelli della festività preferita da tutti i bambini (specialmente dai nostri): i colori del Natale!

Si sa, i piccoli sono attratti dalle speranze, dalle leccornie, dalla festa che questo periodo dell’anno ci dona. E non potevamo lasciare i bimbi della nostra comunità sprovvisti di addobbi nella loro nuova coloratissima casa.

Così abbiamo deciso di fare qualcosa, di attrezzarci per riempire CasArché di nuove luci e colori, di un bellissimo albero di Natale allestito per noi dai dipendenti di Kiabi, e di un fantastico presepe, che Marco, uno dei nostri cari amici e sostenitori, ha realizzato per il cortile di CasArché.

Insomma, sembra proprio che ai nostri piccoli amici non manchi nulla: l’albero, pieno di palline colorate e addobbi, si trova nella mensa della comunità, ed è diventato attrazione quotidiana dei nostri bimbi, che dopo il pranzo e la cena si fermano a giocare con le palline, intrattenendosi con la curiosità e la semplicità che contraddistingue la loro bellissima età. E poi c’è il presepe, grande e ricco, che si trova in giardino, come vedete dall’immagine qui sotto.

????????????????

Con l’albero e il presepe pensiamo che l’atmosfera sia abbastanza natalizia, che i bambini possano essere soddisfatti e le loro mamme pienamente felici di come i piccoli festeggeranno insieme a loro il Natale quest’anno.

Ci teniamo infine a dirlo chiaramente: tutto questo è merito vostro, che ci sostenete e rendete possibile anche alle mamme e ai bambini di Arché vivere un Natale di speranza, di allegria e spensieratezza, facendo dimenticare a tutti loro i problemi che li hanno portati da noi, lasciandoli per un po’ chiusi nel cassetto, così da vivere in serenità e spensieratezza questo gioioso periodo dell’anno, che si avvicina sempre di più.

Per questo vostro enorme supporto, Arché vi ringrazia e vi augura di trascorrere un felice Natale con i vostri cari, proprio come faranno le mamme e i bambini della nostra comunità.